Piegaro

Il borgo di Piegaro sorge fra i boschi di cerri e querce sulla cima di un colle lungo il versante orientale della valle del torrente Nestore.
Piegaro mantiene intatte le sue caratteristiche di borgo medioevale costruito nel 290 a. C. dai romani che si rifugiarono in questo luogo durante la guerra tra Roma e Chiusi. Conserva anche tratti delle antiche mura e torri.
Alcuni maestri vetrai veneziani, attratti dalla ricchezza di legname ed acqua necessari per la lavorazione del materiale, si fermarono in questo borgo trasformandolo nel secolo XIII in un centro della produzione del vetro, ancora oggi fiorente attività della zona.
Da Vedere
Chiesa di S. Silvestro , qui è conservato un crocefisso miracoloso che tradizione vuole sudò sangue nel 1738.
Palazzo Misciatelli Pallavicini , risale al XVIII sec., si può ancora ammirare la parte inferiore del Cassero.
Chiesa della Crocetta , si trova fuori le mura e vi si trovano conservati una statua lignea raffigurante l’Ecce Homo ed una fonte battesimale.
Gite Nei Dintorni
Nelle vicinanze di Piegaro si trova Monte Arale , in cima al quale vi è una pineta e un parco attrezzato dal quale si gode di una splendida vista sulla Val Nestore .
Interessante è anche l’antico borgo di Castiglion Fosco immerso nella natura e che conserva una torre e resti del Castello. Tra i paesi vicini ricordiamo Pietrafitta , dove si trova il Museo Fossile, Cibottola , piccolo Castello, che fu sede di un importante Convento Francescano, Gaiche e Greppolischieto . Si consiglia anche una visita all’ Abbazia dei Sette Frati .
Percorrendo la Via Pievaiola per alcuni chilometri si giunge a Città della Pieve .
Da Assaggiare
Molto conosciuti sono i piatti a base di castagne, in particolare i dolci, che si possono gustare nel periodo autunnale, durante la Sagra delle Castagne.
Artigianato
Rinomata è la lavorazione tradizionale del vetro, arrivata qui grazie ad un antico insediamento di maestri vetrai veneziani.

Galleria Fotografica Piegaro