Magione

Borgo a poca distanza dal Lago, Magione è la città natale di Fra’ Giovanni di Pian di Carpine, così detto per via dei grandi carpini betulli che ricoprivano la pianura ai piedi di Magione, che nel 1225 venne inviato da Innocenzo IV in Oriente per diffondere l’Ordine dei Minori.
Magione si sviluppò intorno all’ospizio fondato dall’Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, trasformato, poi intorno al 1300, in castello sotto il controllo dei Cavalieri di Malta, che lo elessero a loro “masio”(alla francese, magione), da qui il nome della città.
Da Vedere
Castello dei Cavalieri di Malta , a pianta quadrata con torrioni angolari, interessanti i tre loggiati del cortile e la sala del Trono; il Castello ingloba la Chiesetta dedicata a S. Giovanni Battista.
Parrocchiale di S. Giovanni Battista , commissionata dai Cavalieri di Malta nel XVI sec, è decorata da affreschi di Gerardo Dottori (1947).
Chiesa della Madonna delle Grazie , eretta nel 1209, ricostruita nel 1720, custodisce una Maestà attribuita ad Andrea di Giovanni.
Nei dintorni si trova anche l’autodromo permanente di Magione, sede di importanti manifestazioni motoristiche.
Gite Nei Dintorni
Poco lontano da Magione si trova il Castello di San Savino , eretto attorno al Mille, che domina una zona del Lago in cui è stata istituita un’ Oasi Naturalistica della Provincia.
Proseguendo lungo il Lago si arriva a San Felician o, centro turistico con antica vocazione piscatoria; qui è stato istituito il Museo della Pesca , con un’ interessante retrospettiva storico antropologica del Lago Trasimeno; da San Feliciano è possibile imbarcarsi per l’ Isola Polvese .
Nelle vicinanze si trova Monte del Lago , pittoresco borgo dominato da una torre fortificata che fu anche sede del governo del Lago.
A breve distanza da Magione è segnalata la Chiesa della Madonna delle Fontanelle (1508), edificata su una sorgente ritenuta “taumaturgica”.
E’ bene concedersi, infine, una escursione fino agli antichi borghi medioevali di Montecolognola , nella cui chiesa parrocchiale è conservata una interessante “Annunciazione” su piastrelle maioliche del 1584 e un affresco del novecentesco Gerardo Dottori, e di Monte Melino da dove si gode una vista magnifica sul Trasimeno.
Da Assaggiare
Da non perdere la Carpa Regina in Porchetta e il Tegamaccio di Anguilla con pomodoro fresco. Prodotti tipici di questa zona sono l’olio DOP e il vino DOC dei Colli del Trasimeno.
Artigianato
Caratteristico della zona è la produzione artigianale dei manufatti in rame, bronzo lavorato a sbalzo, ferro battuto e ricami.

Galleria Fotografica Magione